informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come fare per lavorare all’ONU: i corsi di studio e gli step da seguire.

Commenti disabilitati su Come fare per lavorare all’ONU: i corsi di studio e gli step da seguire. Studiare a Imperia

Lavorare all’ONU è forse il sogno più grandi di moltissimi studenti che arrivano all’università e cercano il corso di studi più adatto a questo loro sogno.

Trattandosi però di un tipo di lavoro così ambito e, soprattutto, trattandosi di un’organizzazione che si avvale solo della collaborazione e dell’impiego dei migliori professionisti del settore, non solo è importante scegliere un corso di studio adatto, come anche una specializzazione altrettanto adeguata, ma è anche molto importante conoscere tutti gli altri step che vi aiuteranno a realizzare la vostra ambizione rispetto alle Nazioni Unite.

Oggi dunque risponderemo al grande quesito di tutti: come si fa a lavorare all’ONU?

lavorare all'ONU come fare

Il giusto corso di studi.

Come molti potranno ben immaginare, il primo step è una preparazione accademica assolutamente spot on, che permetta di avere un curriculum vincente sin dalle basi.

Il corso di laurea.

Innanzi tutto, il corso di laurea. Si tratta di un corso di laurea che deve fornire le competenze e la preparazione di base per quanto riguarda la relazioni internazionali e la mediazione interculturale.

Per chi vive a Imperia, i corsi di laurea online dell’Università Telematica Niccolò Cusano si propongono come i migliori, non solo sul territorio, ma in tutta Italia. I corsi di laurea a distanza Unicusano, infatti, permettono agli studenti di godere di un tipo di preparazione approfondita, specializzante e qualificante, ma anche dinamica e al passo coi tempi.

Parliamo nello specifico dei seguenti corsi di formazione:

  • Corso di laurea online in Giurisprudenza.
  • Corso di laurea in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali.
  • Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali.

Questi sono tutti erogati sia in modalità belnded sulle piattaforme telematiche Unicusano, sia in aula presso il Learning Centre di Imperia, ma anche presso tutte le altre sedi Unicusano sparse capillarmente sul territorio.

Si tratta inoltre di corsi di studio job oriented, che prevedono sin da subito la frequentazione di tirocini e il consolidamento di esperienze lavorative utili per cimentarsi sin da subito con il reale mondo del lavoro e il rettore delle Relazioni Internazionali nello specifico.

Il master.

Ovviamente il corso di laurea è solo una prima infarinatura e non basta quando si vuole lavorare non solo in un settore così complesso e delicato come il settore umanitario e dei diritti umani, ma farlo per conto delle Nazioni Unite.

Sempre l’Università Telematica Niccolò Cusano propone una serie di master online perfetti per specializzarsi in questo settore e poter accedere all’ONU.

Parliamo nello specifico dei seguenti corsi:

Si tratta di corsi di studio perfetti anche per chi intende aggiornarsi professionalmente e approntare le proprie conoscenze e competenze rispetto al settore in cui già lavora come esperto e avere più possibilità a livello di carriera.

Per maggiori informazioni rispetto a corsi di laurea e master, non esitate a chiedere subito qui.

lavorare all'onu come si fa

Tirocinio ed esperienza lavorativa.

Durante il periodo accademico espandere al massimo la propria esperienza lavorativa e la propria frequentazione di tirocini è molto importante se si vuole rendere il proprio curriculum molto competitivo e pronto a una candidatura presso le Nazioni Unite.

In questo potete chiedere aiuto all’università che avete deciso di frequentare, specialmente nel caso della professionalizzante Unicusano. Oppure potete muovervi per conto vostro, cercando di espandere il più possibile la vostra rete di contatti.

Non dimenticatevi che le Nazioni Unite stesse offrono numerose possibilità di stage e tirocini e che sicuramente può essere un grande punto a favore averne preso parte al momento della candidatura per un posto di lavoro vero e proprio.

Le lingue.

Parte assolutamente vitale della vostra preparazione devono essere le lingue. Per lavorare all’ONU, saperne due non basta. La capacità di rapportarsi con tante culture, idiomi e tradizioni richiederà ai candidati di conoscerne almeno quattro. Dunque assicuratevi di integrare sin da subito il vostro corso di studi con una buona preparazione delle lingue straniere, soprattutto lingue meno diffuse in Europa, come l’arabo, il cinese, il mandarino o il russo.

Documentatevi.

Fare parte delle Nazioni Unite significa fare parte di un organismo non solo strutturalmente molto complesso, ma anche caratterizzato da una storia che getta le sue radici nel 1945 e che si compone di moltissimi avvenimenti, tutti caratterizzati da un grande valore a livello di Relazioni Internazionali e del ruolo che questa organizzazione svolge per mantenere la pace e la sostenibilità nel mondo.

Sapere con chi si ha a che fare e conoscere bene tale struttura e tali avvenimenti è molto importante, soprattutto durante un colloquio di lavoro, nel quale mostrare che si conosce il proprio datore di lavoro dimostra grande professionalità e preparazione.

Questo oltretutto potrebbe aprire la strada a nuove opzioni, o farvi scoprire nuovi tipi di ruoli professionali che fanno più al caso vostro e di cui non conoscevate l’esistenza.

Alle Nazioni Unite, infatti, le carriere sono suddivise per categorie professionali e ognuna di esse ha dei requisiti ben specifici, sia a livello formativo che di esperienza lavorativa. Ogni categoria si ramifica in sotto-categorie e livelli, a seconda dell’esperienza richiesta.

lavorare all'onu

Considerate bene le opzioni e per cosa candidarvi.

Presentarsi per lavori di cui non si è nemmeno letta la descrizione, oppure non rendersi conto di non avere le competenze adeguate rispetto una posizione per cui si è deciso di mandare un’application può risultare particolarmente sconveniente, specialmente in futuro, quando magari vorrete proporvi per un’altra posizione.

Analizzate quindi bene quali sono le opportunità di carriera e considerate con cura quella più adatta a voi. I candidati vostri concorrenti saranno di certo moltissimi e in questo modo potrete aumentare di molto le vostre possibilità.

Alcuni siti web di riferimento sul quale trovare informazioni utili sulle offerte di lavoro presso le Nazioni Unite e i requisiti per candidarsi sono:

Tenetevi aggiornati e registratevi.

Se non trovate nessuna posizione lavorativa che fa al caso vostro, assicuratevi di essere i primi a sapere quando un ruolo adatto al vostro curriculum spunti all’orizzonte. Per fare ciò, non solo iscrivetevi alla newsletter delle Nazioni Unite, ma create un account My UN dedicato appositamente alla ricerca lavorativa all’interno dell’ONUe prendetevi cura del vostro PHP, ossia del Personal Profile History.

Per fare questa operazione prendetevi il tempo necessario, dunque se andate di fretta riservatevi di compilare questo form in un secondo momento. Ovviamente, si tratta di sezioni che possono essere riviste e modificate nel tempo, ma comunque è bene non compilarlo in momenti diversi, o si rischia di perdersi per strada informazioni importanti.

Il PHP è una specie di curriculum online sempre a disposizione delle Nazioni Unite, che ovviamente potete anche aggiornare mano mano che fate nuove esperienze o nuovi corsi formativi.

L’accuratezza e la profondità di dettaglio sono consigli che teniamo a sottolineare quando si parla di questo form. Anche un piccolo errore ortografico o una virgola messa al posto sbagliato possono risultare come sinonimi di approssimazione e poca dedizione, facendo preferire un altro candidato a voi.

In generale, assicuratevi che il vostro PHP sia impeccabile al momento della reale candidatura per una posizione.

In questa fase di attesa, inoltre, assicuratevi di rendere ben chiari quali sono le posizioni per le quali intendete candidarvi e, nel mentre, assicuratevi di avere tutte le carte in regola e i requisiti che vi servono per raggiungere il vostro obiettivo.

Lo Young Professionals Programme.

Per i più giovani e talentuosi, questa è forse una delle opzioni più valide in assenza di posizioni di lavoro disponibili o realmente ottenibili. Si tratta di un programma promosso dall’ONU per giovani al di sotto dei 32 anni che non hanno alcuna esperienza professionale alle spalle, o molto poca.

Una volta iscritti al programma, i candidati idonei dovranno sostenere un esame orale e un esame scritto prima di essere approvati dalla Centra Examinations Board ed essere ammessi al progetto, che si propone di inserire tali candidati in ruoli lavorativi di base rispetto alle relative disponibilità. Si può mandare solo una candidatura per esame, dunque è molto importante scegliere con cura per quale lavoro s’intende candidarsi. Questo ovviamente dipende anche dal tipo di formazione accademica di cui si dispone.

Da tenere a mente.

Siate estremamente scrupolosi quando inviate una candidatura presso le Nazioni Unite. Il vostro curriculum verrà infatti preso in considerazione o scartato una volta sola e, soprattutto, quand’anche non otterrete un lavoro, rimarrete comunque negli archivi UN per altre potenziali posizioni. Lavorate quindi al vostro CV, alla vostra Cover Letter, al vostro PHP e alla vostra presentazione generale con precauzione e previdenza.