informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

5 esami in un mese: ecco i consigli su come organizzarsi al meglio

Commenti disabilitati su 5 esami in un mese: ecco i consigli su come organizzarsi al meglio Studiare a Imperia

5 esami in un mese? Per sapere come laurearsi in fretta, questa mini-guida vi sarà utile perché prodiga di consigli e metodi concreti per cambiare marcia. Tra le principali cause di abbandono universitario, infatti, c’è la difficoltà di tenere un ritmo costante con gli esami sostenuti. Se anche voi avete avuto problemi e il vostro libretto è desertico, non dovete panicare. Il mix tra università telematica con videocorsi online fruibili 24 ore 24 e dritte metodologiche per apprendere al massimo e celermente vi salverà la faccia e la carriera. Non vi resta che bere un po’ di acqua, sedervi e leggere come tornare in pista.

5 esami in un mese? Si può fare.

Come? Con questi consigli per conseguire una laurea rapidamente.

Ritrovare la motivazione

Non potete pensare di fare l’impresa se non ci credete voi per primi. Ecco perché dovete imporvi di smettere di procrastinare lo studio.

Dovete colpevolizzarvi il giusto, dovete sentire addosso la stanchezza di vivere ogni giorno sulla schiena dei vostri genitori mentre un peso formato da esami, arretrati e bugie sta crescendo sulla vostra testa.

Gli esperti di automotivazione americani sostengono che farsi la ramanzina da soli sia una buona cosa. Ricordatevi le potenzialità che avete e gli obiettivi che volevate mettere nel mirino. Definite gli obiettivi a stretto giro in base alla mission e mettete da parte tutti gli strumenti che potranno esservi utili in questo viaggio.

Pianificare la sessione di esami

L’equilibrio della pianificazione è importante. La dovete fare ma non vi ci dovete perdere. Per mettere “in griglia” i 5 esami non datevi più di un’oretta.

Tra gli strumenti utilizzabili vi suggeriamo la tecnica del backward planning (pianificazione a ritroso).

Come funziona la backward planning

Dovete contare i giorni a disposizione partendo dalla giornata corrente imparando a non rimandare mai. Calendario accademico alla mano, segnate il giorno del primo esame e andate indietro contando i giorni mancanti dalla data corrente. Così scoprirete quanti giorni avete e come dividerli per ogni esame (in media almeno 5 ad esame).

Come si applica la backward planning

Quando avete calcolato il tempo a disposizione, scrivete sul calendario le date degli appelli d’esame, in modo da avere una visione immediata e concreta delle tempistiche.

ATTENZIONE. Nel conteggio dei giorni sono compresi sabati, domeniche e festività (compleanno incluso). Perché? Perché, se avete un obiettivo così alto, non è tempo per concedersi pause. Festeggerete ad impresa realizzata.

Preparare il materiale

Ora che avete imparato come definire il planning di studio, dovete racimolare tutto il materiale didattico che vi serve seguendo la dritta di stampare tutto lo stampabile.

Consultare il materiale didattico su computer oltre a rovinare inutilmente la vista, infatti, non vi consente di aggiungere utilissime note, a meno che non decidiate di usare programmi ad hoc che però non è il momento di imparare ad usare.

Quando avrete, visivamente, la pila delle cose da leggere, vi sarà chiaro che dovete mettervi sotto.

5 esami in una sessione

Puntare a sostenere 5 esami in un mese, di base, significa puntare a chiudere la pratica in una sessione. Come? Con queste dritte.

Organizzare le ore di studio

Per organizzare le ore di studio dovete suddividere gli esami utilizzando 2 parametri:

  • difficoltà;
  • urgenza.

Fatto questo, per affrontare le ore di studio efficacemente, dovrete seguire questi accorgimenti:

  • studiare non più di 3 materie al giorno, in modo da evitare di fare confusione;
  • per gli esami in cui le esercitazioni sono fondamentali, leggere e fare esercizi passo passo. Se lasciate gli esercizi alla fine, rischiate di non aver alcun contatto con la teoria e dovrete perdere tempo nel rileggere i diversi argomenti;
  • usare la matita, perché vi consente di correggere le cose immediatamente e di non sprecare spazio sul foglio in inutili cancellature. È molto importante aver l’intero argomento sotto occhio e quindi l’ottimizzazione dello spazio è fondamentale;
  • numerare i fogli degli appunti e degli esercizi, in modo da recuperare le idee quando necessario;
  • immergersi nella natura, perché, secondo uno studio del Prof. Berman dell’Università del Michigan, il contatto costante con la natura consente di aumentare la propria memoria. Tale risultato può essere ottenuto anche solo osservando delle foto di paesaggi naturali. Insomma la natura vi fa studiare con successo.

Studiare per gli esami

Tutto quello che sarà il risultato del vostro lavoro girerà intorno all’importanza dell’uso della memoria, che è potere puro e, in contesti come quello della facoltà di Ingegneria, è la base perché si devono ricordare i termini corretti ed i procedimenti alla perfezione.

Memoria, però, non significa puro esercizio ginnico. Ci vuole un lavoro che sfoci nell’apprendimento vero. I concetti bloccati nella nostra memoria, cioè, devono essere sorretti dal fatto che si è veramente compreso il perché di una formula o i passi generici di una dimostrazione.

Per migliorare la memorizzazione ci sono tantissime tecniche ma è indubbio che conti tantissimo ripetere a voce alta. La memoria audio, d’altronde, è più potente di quella visiva e ascoltarvi (anche registrati) vi darà modo di mettere in ordine i concetti della materia e, in un secondo momento, di esprimerli.

 

*** Forse, oltre a consigli su come fare 5 esami in un mese, vi interessa anche questo articolo su come tenere un quaderno di appunti all’università ***

5 esami in un mese è davvero tanta roba ma ce la potete fare!

Con questa mini-guida e con l’intelligenza di capire che molte altre informazioni vi servono come quelle che passano tra le righe degli articoli che pubblichiamo sul blog accademico di Imperia o nelle risposte a tutti i quesiti che ci farete avere, senza filtri né remore, attraverso il nostro form informativo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali