informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Una proposta universitaria diretta a formare professionisti in grado di operare con cognizione nell’ambito della cooperazione internazionale e preparati in materia di scambi commerciali fra Paesi Europei e fra quelli che non fanno parte della UE. E’ l’offerta definita e messa in opera da Unicusano per la Facoltà di Scienze Politiche a Imperia: all’interno di quest’area formativa sono difatti attivi un Corso Triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali e un Corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali.

I dati Istat più recenti sull’occupazione in Liguria sembrano mostrare uno scenario fatto di luci e ombre per il biennio 2014-2015: di fronte a una diminuzione delle aziende attive i numeri riguardanti le forze lavoro rilevano un aumento degli occupati, passando dal 60,7% della precedente rilevazione all’attuale 62,4% e una riduzione delle persone in cerca di lavoro. In un’area territoriale che comincia seppur faticosamente a mostrare segnali di ripresa conseguire una laurea può certamente facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro e risultare premiante a livello di maggiore stabilità e retribuzioni più elevate.

Perché scegliere la Facoltà di Scienze Politiche ad Imperia? Perché si tratta di un percorso apprezzato non tanto per le conoscenze specifiche trasferite durante il ciclo di studi, quanto per una multidisciplinarietà della preparazione offerta che ha il pregio di favorire un’apertura mentale e una capacità di adattamento che risulteranno una ricchezza al momento di doversi districare in un mercato che richiede di essere sempre più flessibili.

Perché scegliere la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Niccolò Cusano? Perché i suoi corsi sono erogati a distanza in modalità e-learning e sono pertanto fruibili anche dagli studenti lavoratori e da chi ha difficoltà a raggiungere la sede universitaria: un’avveniristica piattaforma digitale permette di seguire le lezioni online e di disporre del materiale didattico 24 ore al giorno, bypassando i vincoli spazio-temporali imposti dalle università “in presenza”.