informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come essere produttivi: ecco consigli utili per gli studenti

Commenti disabilitati su Come essere produttivi: ecco consigli utili per gli studenti Studiare a Imperia

Come essere produttivi? Una bella domanda che merita una risposta articolata. Perché imparare a gestire i tempi dello studio è uno dei primi passi per arrivare ad avere una carriera accademica di successo. Come i grandi atleti sanno gestire i loro sforzi tra gare ed allenamenti, così anche voi dovreste assolutamente imparare a dosare le forze. I consigli per migliorare l’apprendimento, in questo senso, vi gioveranno molto ma conta anche l’aspetto “negativo” e cioè che cosa dovete evitare di fare per non mettervi nei guai sui libri. Tra stili di vita, alimentazione corretta e trucchi per memorizzare più in fretta, questo tema è un macro-tema che vi invitiamo ad iniziare ad analizzare continuando a leggere questa mini-guida. Buon viaggio.

Come essere produttivi? Dipende dalla testa. Innanzitutto lo dovete volere. Sembra un passaggio scontato ma non lo è. Un ostacolo enorme alla carriera accademica, infatti, sono gli studenti stessi che si iscrivono a corsi di laurea che in realtà o non conoscono o, addirittura, odiano e che tengono un atteggiamento distruttivo durante la formazione, sia essa FAD – formazione a distanza o FIP – formazione in presenza. 

Il primo problema si risolve con la volontà di essere guidati nelle scelta dell’iter didattico. A questo servono i diversi strumenti di orientamento che Unicusano vi mette a disposizione. Sarete valutati già nell’ultima anno di liceo o istituto tecnico per aiutarvi a mettere a fuoco le vostre attitudini e le vostre aspirazioni. Non dovete pensare a quel che la famiglia vuole per voi ma a quel che voi volete dal vostri futuro. Un fallimento non fa piacere a nessuno, ponete le basi per evitarlo.

Una volta orientati verso materie che vi piacciono e in cui vi muovete bene, vi suggeriamo fortemente di usare tecniche di miglioramento di apprendimento. Ce ne sono diverse in rete ma potete iniziare da questo primo elenco base:

  • Lettura veloce, che vi mette in condizione di leggere una frase all’inizio e alla fine deducendo con intelligenza il contesto interno e andando, quindi, più spediti senza per questo perdere qualità;
  • Supervisione concettuale, che consiste nello studiare un libro già dalla sua struttura e da come è impostato (a tutti i livelli) l’indice per arrivare a leggere avendo già un quadro interessante della materia trattata;
  • Mappe concettuali, che consentono di entrare nel vivo di un concetto una volta sola fissando da subito e graficamente i passaggi chiave di ogni pagina.

Cattive abitudini

Come dicevamo in apertura di questa mini-guida sul come essere produttivi, molto fa anche quello che non fate. Lo stile di vita incide molto sulla resa scolastica di uno studente. Ecco il vademecum di cattive abitudini da mettere per sempre via nel cassetto:

  • Non abusate del sonno, cercando di avere riposo regolare e sostanzioso perché alla lunga il corpo cede e la mente perde colpi;
  • Regolate il consumo di alcol, perché è scientificamente comprovato che influisca negativamente sull’apprendimento;
  • Non consumate troppo junk food, perché è difficile da digerire e una cattiva digestione tira giù la concentrazione oltre a dare sonnolenza in momenti sbagliati.

Questo piccolo specchio informativo non è esaustivo ma è un ottimo spunto per farvi capire che qualsiasi comportamento lesivo della vostra salute fisica e/o psichica incide sul vostro rendimento agli esami. Pensateci ogni volta che decidete di fare “i bimbi cattivi”.

Aumento della produttività

All’interno dell’analisi delle tecniche per apprendere di più, un aumento notevole è stato scientificamente riscontrato in chi usa la tecnica del pomodoro ideata dall’italiano Francesco Cirillo. Di che si tratta?

L’idea di base della tecnica del pomodoro è che la gestione del tempo incida tanto sulla testa. La qualità di esso conta più della quantità. Lo scoprì un allora giovane Cirillo che si impose sessioni di studio senza distrazioni usando il timer a forma di pomodoro (da qua il nome della sua teoria) che sua madre teneva in cucina. Prima 10 minuti, poi 20 e infine un’ora: la successione dello sforzo mnemonico aumentava insieme a quel che si imparava.

Si tratta, in sintesi, di allenarsi a stare concentrati e di farlo un po’ alla volta fino ad arrivare a risultati degni di nota. Anche saper gestire le pause di studio, cosa che noi spingiamo molto, rientra nell’area dell’aumento della produttività ed è la ragione per cui spesso indichiamo (o suggeriamo) modi per rilassarvi con intelligenza.

Come essere produttivi non è poi una materia densa di complessità, no? Si tratta più che altro di essere lucidi e rigorosi in certe scelte di vita. Si tratta di avere sempre davanti a sé la meta da raggiungere e la voglia di farcela. In questo vi darà supporto avere sempre tutte le notizie più fresche circa il vostro corso di laurea e i possibili corsi post laurea. Ecco perché vi invitiamo a leggere con costanza tutto quello che mettiamo tra le righe degli articoli del nostro blog accademico di Imperia oppure a domandarci ciò che volete sapere attraverso il nostro form informativo. Fedeli alla nostra filosofia di trasparenza, siamo aperti ad ogni quesito.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali