informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Ci sono limiti di età per iscriversi all’Università?

Commenti disabilitati su Ci sono limiti di età per iscriversi all’Università? Studiare a Imperia

Ti stai chiedendo se esistono limiti di età per l’università? Se sei un lavoratore e hai deciso di riprendere gli studi, non devi porti alcun problema riguardo l’età. In Italia non esiste un limite massimo entro cui iscriversi. Gli atenei italiani consentono l’immatricolazione indipendentemente dall’età dello studente. Questo significa che hai libero accesso a qualsiasi facoltà e a qualsiasi ateneo.

Iscrizione all’università: l’età non è più un tabù

Come mai sei in dubbio riguardo l’esistenza di limiti di età per l’università? La perplessità ti è sorta perché ti senti a disagio alla sola idea di sederti accanto a un 19enne, appena uscito dalle scuole superiori? Ebbene, si tratta di un tabù che i fatti hanno contribuito a sfatare da tempo. Non sarai, infatti, l’unico studente universitario con età superiore ai 20 anni.

Pensa che nel decennio 2007-2017 si è registrato un incremento notevole di studenti over 60. Sono passati, infatti, da 2431 a 3639, di cui il 34% è rappresentato da donne.

Stiamo parlando, tra l’altro, di studenti davvero maturi, che con tutta probabilità sono anche in fase di fuoriuscita dal mondo del lavoro. Non si iscrivono, però, solo gli over 60, motivati spesso da un puro interesse intellettuale. Secondo i dati del MIUR, per esempio, gli immatricolati over 40 nel 2017 erano ben 8034 (molti di più dei sessantenni). Questo per dimostrarti che l’età degli studenti universitari moderni è molto variegata. Non ti sentirai, quindi, vecchio o un “fuori corso” per definizione al momento dell’iscrizione.

A che età iscriversi all’università?

Il discorso cambia, invece, se la questione dei limiti di età per l’università riguarda le capacità mentali. Una delle ragioni per cui l’iscrizione appare difficile potrebbe essere la credenza diffusa secondo cui lo studio universitario è una cosa per giovani. In realtà, non è affatto così per una serie di qualità delle persone adulte:

  • maggiore fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità
  • maggiore consapevolezza delle materie di interesse
  • minore ansia nella gestione del percorso
  • obiettivi già predefiniti

Non devi affatto sottovalutare questi aspetti, che rappresentano le cause più frequenti delle crisi universitarie degli studenti molto giovani. Alla fine della scuola, infatti, la maggior parte dei ragazzi non sa ancora cosa vuole dalla vita, non si è mai messo alla prova, non ha acquisito contezza della proprie capacità e non ha esperienze lavorative con cui confrontarsi.

Se sei uno studente di 30 o 40 anni, avrai già superato tutta questa fase di incertezza. Queso significa che avrai un approccio allo studio più consapevole, che lo renderà più interessante e per certi versi più semplice.

Limiti di età per l’università: long life learning

Come abbiamo appena vista la maturità anagrafica aiuta nello studio. Non si tratta, però, solo di maggiore consapevolezza. Semplicemente, è un luogo comune da sfatare quello secondo cui esiste un’età per l’apprendimento (gioventù) e un’età in cui si mette in pratica quanto appreso.

La verità è che non si dovrebbe mai smettere di imparare. Si chiama long life learning e ha importanti ripercussioni sulla vita delle persone. L’apprendimento continuo aiuta a preservare la propria identità personale, aumenta il livello di soddisfazione quotidiana e allontana malattie come la demenza e l’Alzheimer.

Ovviamente, un adulto impara in maniera diversa rispetto a un giovane. Da piccoli tutto è più semplice e veloce perché il cervello è più plastico e ricettivo. Il cervello di un adulto è più lento, ma è in grado di raggiungere gli stessi obiettivi di studio di un ventenne. Ci sono poi altri aspetti da non sottovalutare. Il cervello di un adulto ha sviluppato un maggior senso critico ed è in grado di comprendere meglio i concetti più astratti. Non solo, è più capace di imparare dagli errori, trasformandoli in una fonte di nuove opportunità.

Opportunità universitarie per adulti: facoltà e-learning

È vero non esistono limiti di età per l’università, ma esistono limiti organizzativi. Se ti iscrivi a 40 anni, avrai già un lavoro e forse anche una famiglia. Questo significa che dovrai conciliare studio e lavoro e sarai più in affanno rispetto a uno studente impegnato solo con l’università. Il tempo è proprio uno dei fattori che scoraggia molti dall’intraprendere un percorso universitario in età matura.

Oggi, però, esiste una soluzione: l’e-learning. L’Università Unicusano ha adottato questa soluzione proprio per andare incontro agli studenti-lavoratori. Grazie agli strumenti digitali, infatti, non è necessario recarsi in un ateneo fisico per seguire le lezioni.

Tutti gli studenti hanno a disposizione una piattaforma online a cui possono accedere in qualsiasi momento per seguire le video lezioni dei docenti e scaricare i materiali di studio. Questa modalità consente di organizzare meglio i momenti da destinare all’università e di risparmiare tutti i tempi morti causati dal raggiungimento dell’ateneo. Sarà così molto più semplice dedicarsi a più impegni, lavorativi e universitari, contemporaneamente.

Tra l’altro, la legge garantisce i permessi studio anche per gli studenti lavoratori iscritti a un’università telematica come Unicusano. Questo significa che se devi sostenere un esame in orario lavorativo, puoi richiedere un permesso al tuo datore di lavoro.

Credits immagine: Wavebreakmedia/DepositPhoto.com

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali