informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Weekend a settembre in Italia: dove andare?

Commenti disabilitati su Weekend a settembre in Italia: dove andare? Studiare a Imperia

Hai qualche giorno di vacanza e stai cercando idee su dove passare un weekend a settembre in Italia? Le destinazioni non mancano di certo. La nostra penisola offre tante splendide mete tutto l’anno. Se sei un amante del mare, per esempio, non dovrai rinunciare a bagni e pomeriggi in spiaggia. Scopri insieme a noi dove andare e cosa vedere a settembre in Italia.

Weekend a settembre in Italia: le destinazioni marine

Ci sono regioni italiane che consentono di fare il bagno anche a settembre inoltrato. La Sicilia, per esempio, potrebbe essere una scelta ideale, visto che le temperature massime si aggirano sui 28 gradi.

Se vuoi abbinare mare e arte, la destinazione migliore è Palermo, dove la temperatura dell’acqua nel mese di settembre si aggira sui 25 gradi e potrai fare il bagno senza problemi. Visto che hai solo un weekend, puoi dedicare alla visita della città un giorno. Ti basta un itinerario semplice che includa:

  • Cattedrale della Santa Vergine Maria Assunta, vale la pena visitarla anche per la notevole vista che si gode dalla cupola
  • Cappella Palatina o Palazzo dei Normanni, maestosa reggia con splendidi mosaici e un magnifico giardino. Dista solo 300 metri dalla Cattedrale.
  • Castello della Cuba in stile arabo-normanno, poco distante dal Palazzo dei Normanni
  • Mercato di Ballarò

Un’altra meta marina da tenere in considerazione è Cagliari, sempre con la formula arte e mare. A settembre, infatti, la temperatura media dell’acqua è pari a circa 24 gradi. 

Per scoprire la città ti basta passeggiare nel centro storico, vale a dire il Quartiere Castello, dove si trovano la maggior parte dei monumenti, dalle Torri di San Pancrazio e dell’Elefante alla Cattedrale di Santa Maria, raggiungibili attraverso le strette viuzze costeggiate dai palazzi signorili. Per goderti il mare, invece, devi fare un salto alle spiagge di sabbia bianca di Costa Rei, la cosiddetta costa dei colpevoli, così definita per via della vicina colonia penale di Castiadas.

Weekend romantici a settembre

Stai pensando di partire per un weekend a settembre in Italia e ti piacerebbe organizzare una fuga romantica con il tuo lui o la tua lei? La tua destinazione potrebbe essere il borgo medievale di Gradara, in provincia di Pesaro e Urbino. Il borgo e il suo castello, infatti, hanno fatto da cornice alla storia d’amore di Paolo e Francesca, resa eterna da Dante Alighieri.

La visita alla rocca ti immergerà in un’atmosfera molto romantica, la stessa che domina le vie del borgo. Potrai, inoltre, godere di una bellissima vista grazie ai camminamenti lungo le mura. Per visitare la cittadina ti basta un giorno. Questo significa che potrai dedicare la domenica a una passeggiata al mare. Cattolica e Gabicce Mare distano poco più di 5 chilometri da Gradara.

Qui di seguito, trovi un piccolo elenco di borghi romantici in cui trascorrere un weekend:

  • Monteriggioni – Siena
  • Ostuni – Brindisi
  • Sperlonga – Latina
  • Civita di Bagnoreggio – Viterbo
  • Gromo – Bergamo
  • Rocca Calascio – L’Aquila

Weekend romantico vicino a Imperia

Stai cercando un weekend a settembre in Italia non lontano da Imperia? Allora, mettiti in auto e prenota un albergo a Dolceacqua, a circa 50 chilometri di distanza da Imperia. Si tratta di un piccolo borgo davvero suggestivo. Il centro storico è caratterizzato dai classici carrugi genovesi, a cui si accede attraverso un piccolo ponte sul torrente Nervia. Il borgo colpì molto anche il grande pittore francese Monet, che nel 1884 realizzò un dipinto intitolato Le Château de Dolceacqua.

Il fulcro del borgo è il Castello dei Doria, oggetto di importanti lavori di ristrutturazione terminati nel 2018. Il castello, che domina il paese e il territorio circostante, ti  immergerà in pochi istanti in un’atmosfera da sogno.   

Weekend per amanti della montagna

La montagna è un’ottima meta per un weekend a settembre in Italia. La prima destinazione che ti proponiamo è Auronzo di Cadore, località veneta (provincia di Belluno) poco distante da Cortina e dal lago di Santa Caterina.

Se sei un vero appassionato di montagna, Auronzo ti renderà felice perché potrai metterti alla prova fisicamente affrontando le più belle vette delle Dolomiti, tra cui le tre cime di Lavaredo.

Tra l’altro una delle frazioni del borgo, Misurina, è denominata la perla delle Dolomiti. Nel tratto d’acqua antistante all’agglomerato di abitazioni, infatti, si specchiano proprio le maestose cime di Lavaredo.

Auronzo è la scelta ideale anche per ritemprarsi e affrontare meglio gli impegni invernali, dagli esami all’università fino alla ripresa del lavoro. È nota, infatti, per il suo particolare microclima e per l’aria pura e balsamica. Due giorni di passeggiate tra le montagne e il lago e ti sentirai come rimesso al mondo.

Sei un appassionato di itinerari d’alta quota? Devi assolutamente organizzare un weekend a La Thuile, borgo della Valle d’Aosta ai piedi del Monte Bianco. Dal paese partono diversi sentieri che si inerpicano sulle Alpi fino a ben 4 mila metri di altezza. Ci sono tantissime guide alpine locali in grado di accompagnarti lungo gli itinerari, che ti faranno scoprire le vette ricoperte da ghiacciai millenari.

Potrai, per esempio, prenotare l’escursione che ti porta fino al Lago Verney, nelle cui acque si riflettono le alpi circostanti. Un altro bellissimo percorso è quello che conduce al rifugio Deffeyes ai piedi del ghiacciaio del Rutor. Questa seconda escursione, inoltre, è caratterizzata dallo spettacolo naturalistico delle cascate del Rutor, le cui acque scendono a valle facendosi largo tra la roccia. Se poi ami le pedalate in mountain bike, hai l’opportunità di approfittare di numerosi itinerari caratterizzati da diversi livelli di difficoltà per un totale di 220 chilometri.

Vuoi scoprire altre possibili mete di montagna? Ecco a te, una piccola lista:

  • Breuil-Cervinia – Aosta
  • Predazzo – Trento
  • Livigno – Sondrio
  • Sestriere  e Bardonecchia – Torino
  • Santa Caterina Valfurva – Sondrio
  • Selva di Cadore – Belluno

Weekend in città d’arte

Un weekend a settembre in Italia deve tenere conto del grande patrimonio artistico nazionale. Città grandi come Firenze, Napoli, Roma o Venezia sono da evitare. Avendo solo un paio di giorni a disposizione, è bene puntare su cittadine più piccole. Meglio ancora se la meta è visitabile a piedi grazie a un centro storico a dimensione d’uomo. Per questo motivo ti proponiamo le seguenti mete. Si tratta di città da scoprire davvero in un paio di giorni:

  • Orvieto
  • Como
  • Lecco
  • Bergamo
  • Salerno
  • Lecce
  • Matera
  • Crotone
  • Trapani
  • Pisa
  • Lucca
  • Mantova
  • Ferrara
  • Urbino 
  • Perugia

Come vedi l’elenco è davvero lunghissimo. Sono tutte cittadine, tra l’altro, facilmente raggiungibili sia in treno che in auto. Ci sono poi alcune mete poco gettonate, che sono delle vere e proprie perle. Tra queste, per esempio, ti segnaliamo Ancona, città che favorisce sia le escursioni artistiche che quelle naturalistiche. Nel centro storico, infatti, merita una visita la Cattedrale di San Ciriaco, la Chiesa di Santa Maria e la bella Piazza del Plebiscito. Dopo aver dedicato un giorno alla visita della città, puoi anche dirigerti alle vicine Grotte di Frasassi, un tunnel di roccia che ti offre lo spettacolo di stalattiti e stalagmiti formatisi nel corso di milioni di anni. Le grotte distano da Ancona circa 60 chilometri.

Un’altra città da scoprire è Ascoli Piceno. Sarai sicuramente colpito dal cosiddetto salotto cittadino: Piazza del Popolo, con il Palazzo dei Capitani, la Chiesa di San Francesco e i palazzi rinascimentali con i portici e le logge. Una volta ad Ascoli, merita una sosta anche lo storico Caffè Merletti, a cui tavolini si sono seduti personaggi come Jean-Paul Sartre, Ernest Hemingway e Sandro Pertini.

Credits immagine: DepositPhoto.com/Dangubic

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali