informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cercare lavoro nella gig economy: da dove cominciare

Commenti disabilitati su Cercare lavoro nella gig economy: da dove cominciare Studiare a Imperia

Come cercare lavoro nella gig economy? Ovviamente, la risposta è semplice: inizia dal web. I lavori saltuari su richiesta sono sempre più diffusi. Ti basti pensare che in Italia si è registrata una crescita costante degli occupati nei cosiddetti lavori accessori. Secondo i dati ISTAT, erano 100 mila prima del 2010, 215 mila nel 2011 e ben 800 mila nel 2016. Come vedi la crescita è stata costante per una serie di ragioni, prima tra tutte la flessibilità di questo tipo di impieghi.

Sei uno studente universitario e ti piacerebbe avere qualche entrata in più per contribuire alle spese? Allora, scopri insieme a noi come cercare lavoro nella gig economy.

Cercare lavoro nella gig economy: inizia dalle competenze e dal tempo disponibile

Il termine gig economy appartiene alla musica jazz. All’inizio del ‘900, infatti, i musicisti utilizzavano la parola gig in riferimento agli ingaggi di un’unica serata. Il termine poi è tornato in uso, diventando molto popolare, durante la campagna presidenziale di Hillary Clinton nel 2015.

Trattandosi di impieghi di durata variabile, devi fare il punto della tua situazione prima di cercare lavoro. Per evitare di perdere tempo poniti domande come:

  • quante ore a settimana posso dedicare al lavoro?
  • quali competenze specifiche possiedo su cui investire?
  • qual è la cifra che vorrei guadagnare?
  • quale lavoro saltuario mi consentirebbe di conciliare senza problemi studio e lavoro oppure studio e impegni familiari?
  • qual è il mio livello di flessibilità?

Quest’ultima domanda è molto importante. Per cercare lavoro nella gig economy, infatti, bisogna valutare il proprio grado di flessibilità con estrema onestà perché, nella maggior parte dei casi, si tratta di impieghi che richiedono proprio questa qualità.

Una volta chiariti tutti questi aspetti, inizia a guardarti intorno per individuare le figure più richieste. Se non fai questa piccola ricerca preliminare, rischi di essere costretto a investire molto tempo nel tentativo di capire se e come sono spendibili le tue capacità.

Solo dopo questo ulteriore passaggio, sei davvero pronto per intraprendere la strada giusta e cominciare a proporti. Ovviamente, controlla sempre il tuo curriculum in modo da verificare che tutte le informazioni siano aggiornate. In realtà, spesso, dovrai registrarti a delle piattaforme online che richiedono la creazione di un profilo personale con i tuoi dati e le tue competenze. Fai quindi attenzione a creare profili in linea con l’ambito in cui hai deciso di lavorare. Usa anche foto di buona qualità, così da apparire il più professionale possibile.

I lavori più gettonati: cosa fanno i gig worker?

Quali sono i lavori più ricercati? Autisti-driver e consegne a domicilio sono sicuramente i più popolari. Piattaforme come Uber, infatti, hanno consentito la diffusione su scala mondiale dei lavori saltuari. Se vuoi diventare un driver per Uber, per esempio, devi registrarti al sito ed essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • patente di guida
  • Certificato di Abilitazione Professionale (CAP)
  • iscrizione al ruolo
  • foto profilo

Per quanto riguarda il veicolo, invece, è necessario essere in possesso di assicurazione, libretto e autorizzazione comunale al noleggio con conducente. 

Un altro lavoro molto gettonato è quello del food runner. Come cercare lavoro nella gig economy? Digita online la ricerca annunci di lavoro food runner e ne troverai tantissimi. Potrai scegliere tra ristoranti e pizzerie oppure rivolgerti alle grandi piattaforme di delivery, tra cui Glovo, Foodora e Deliveroo.

Lavoro nella gig economy come baby sitter e ripetizioni

Un’altra occupazione molto gettonata è quella della baby sitter. Non tutte le famiglie necessitano di un aiuto costante. Se hai disponibilità per un fine settimana, 1/2 giorni a settimana o negli orari serali, la baby sitter potrebbe essere una soluzione.

Stesso discorso vale anche per le ripetizioni. Sei iscritto alla facoltà di lettere? Allora, lanciati nelle ripetizioni di italiano, storia e geografia. Frequenti scienze motorie? Nel tuo caso dedichi qualche ora a settimana a delle lezioni di personal trainer in presenza o postando dei video di allenamento da vendere online.

Cercare lavoro nella gig economy è diventato semplice grazie a diverse piattaforme digitali:

  • Le Cicogne – piattaforma per baby sitter
  • Superprof – piattaforma per ripetizioni 
  • Udemy – piattaforma per lezioni di qualsiasi genere. Se hai delle conoscenze specifiche, realizzi un corso, lo pubblichi e hai il controllo dei guadagni derivanti dall’acquisto delle tue lezioni da parte degli utenti 
  • TutorsLive – piattaforma per ripetizioni sia online che a domicilio
  • ClassGap – piattaforma per ripetizioni di lingue. Potresti tranquillamente dare ripetizioni di italiano come madrelingua

Lavoro per amanti degli animali

Adori cani e gatti e ti piacerebbe lavorare come pet sitter? Gli strumenti digitali ti aiutano a trovare uno o più cani/gatti da accudire. 

Rover, per esempio, è una piattaforma che ti consente di lavorare come pet sitter a domicilio, con turni diurni e serali. Un’altra piattaforma per il lavoro di pet sitter con cani e gatti è Petme, dove puoi creare il tuo profilo e proporti per le passeggiate e il servizio di pet sitter diurno o notturno. Se hai una casa grande o con giardino, è possibile anche il servizio di asilo. 

Credits immagine: DepositPhoto.com/daisy-daisy

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali