informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Linguaggio degli occhi: come imparare a decifrarlo

Commenti disabilitati su Linguaggio degli occhi: come imparare a decifrarlo Studiare a Imperia

Linguaggio degli occhi? Si tratta di un linguaggio non verbale tra i più importanti di sempre perché è il modo in cui comunicano due persone molto in confidenza tra loro e, di conseguenza, è il modo per entrare nell’intimità di qualcuno (o addirittura di una coppia). Attenzione però. Leggere il linguaggio del corpo degli occhi non è privo di rischi. Se riuscite a guardare gli occhi di qualcuno per scoprire cosa c’è davvero nella sua mente, quella persona potrà fare lo stesso con voi e quindi potrà “leggervi” attraverso i vostri occhi. La maggior parte delle persone ne è consapevole e guarderà altrove quando il loro sguardo è catturato ma un esperto in tal senso è molto ricercato dalle aziende perché rappresenta una marcia in più per un responsabile del personale che, in poche mosse, deve saper leggere chi ha davanti e deve preconizzare se quella risorsa sarà preziosa o inutile. Ecco una mini-guida che cvi spiegherà qualche passaggio in più sul tema.

Linguaggio degli occhi? Puntate a conoscerlo. Vi aiuterà a mettervi in buona luce con le aziende se volete lavorare nella gestione delle risorse umane. Un colloquio di lavoro, infatti, è fatto di qualcosa di più delle semplici parole. Ecco qualche prima regola.

*** Sguardo frontale ***

Quando qualcuno vi guarda dritto di solito è un buon segno. Dopotutto, molti di noi provano a catturare gli occhi di qualcuno guardandolo in modo evidente per mostrare interesse. Considerate poi che le persone di solito guardano altrove mentre stanno elaborando quello che state dicendo.

Quindi, se qualcuno vi guarda davvero e non distoglie lo sguardo, significa che il messaggio di quello che state dicendo potrebbe essere stato già colto.

 

*** Sguardo al cielo ***

Alzare lo sguardo è un segno che è diverso a seconda di dove stiate andando con le pupille.

Se state guardando a sinistra, state elaborando le informazioni e mettendole in relazione con un’esperienza passata o con un sentimento emotivo.

Se state guardando a destra, state pensando al senso della conversazione.

Quindi, guardare in alto significa pensare ma a sinistra e in alto, nello specifico, significa pensare alle emozioni.

*** Sguardo a sinistra ***

Guardare a sinistra è associato al tentativo di ricordare un suono. Questo è facile da ricordare: è come se si guardassero le loro orecchie!

Come sempre, dovreste tenere a mente il contesto del movimento degli occhi: potrebbe anche vedere molto bene il movimento nell’occhio sinistro o guardare la porta per allontanarsi da voi!

Quindi, guardando le orecchie, state ricordando un suono. 

*** Sguardo a destra ***

Guardare a destra è associato al ricordare un’esperienza recente o al tentativo di valutare se è logico ciò che sta dicendo l’altra persona.

Se state parlando con questa persona, di solito è un buon segno perché significa che avete catturato la sua attenzione.

Quindi, a destra vuol dire ricordare le esperienze recenti e pensare logicamente.

 

Il linguaggio del corpo

Per comprendere l’importanza di leggere il corpo vi basti sapere che il 55% della comunicazione passa attraverso il non verbale e la gestualità ed è quindi fondamentale conoscerne i segreti per una corretta interpretazione. Anche in amore ad esempio, il linguaggio del corpo è una parte centrale della seduzione e dell’attrazione.

Quali sono gli elementi della lettura non verbale coinvolti? Entrano in gioco queste parti:

  • occhi;
  • stretta di mano;
  • viso;
  • postura da fermo;
  • postura in movimento.

Non pochi se pensate che si tratta di una scienza molto recente ma adesso usata da aziende ma anche da forze armate e servizi segreti oltre che da professionisti della mente come psichiatri e psicologi.

Il linguaggio non verbale

C’è una serie tv americana che su questo tema specifico del linguaggio degli occhi e, più in generale, del linguaggio non verbale ha costruito il suo successo. Si chiama “Lie to me” ed ha, come protagonista, il grande Tim Roth. Vedetela per rilassarvi tra un esame e l’altro ma anche per capire quante informazioni passino dai movimenti di ognuno di noi.

Quel particolare intreccio narrativo ma, più in generale, l’intero tema si basa sulla prossemica che è la disciplina semiologica che “studia i gesti, il comportamento, lo spazio e le distanze all’interno di una comunicazione, sia verbale sia non verbale”. Qualche lettura in merito male non vi farà.

 

Ora che avete maggiori elementi per valutare come funziona il linguaggio degli occhi, usateli a lezione per valutare i docenti o i vostri colleghi. Lo sguardo però usatelo anche per voi e cioè per leggere tutte le informazioni di cui avete bisogno per avere le informazioni giuste sui corsi di laurea, gli esami o le date delle lezioni. Molto possiamo fare noi con i nostri articoli che pubblichiamo ogni giorno sul blog accademico di Imperia. C’è anche la possibilità (consigliata) di usare il nostro form informativo per fare domande dirette sulla nostra offerta didattica.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali