informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

5 cose da fare per aumentare le tue capacità decisionali

Commenti disabilitati su 5 cose da fare per aumentare le tue capacità decisionali Studiare a Imperia

Ti stai chiedendo se è possibile aumentare le capacità decisionali? Probabilmente, ti senti bloccato tra due opzioni entrambe buone oppure entrambe poco positive. Decidere non è affatto semplice. Partire da questo presupposto dovrebbe servirti a vivere il processo decisionale con meno ansia. In molti casi, infatti, fare una scelta significa rinunciare a qualcosa o predisporsi ad affrontare un cambiamento profondo. È possibile, però, adottare delle strategie che rendono il percorso più semplice. Leggi i nostri suggerimenti per capire come essere più deciso.

1 – Allenati a prendere decisioni 

Il nostro primo consiglio per aumentare le capacità decisionali è semplicissimo: non avere paura di decidere.

Fare delle scelte è fondamentale per imparare a conoscerti, per allenare la consapevolezza di te e per affinare quell’intuito che ti consente di  capire cosa è meglio per te.

Non solo, mettere alla prova le tue capacità decisionali ti permette di sentirti potente e di rimanere vivo. La dottoressa Ellen Langer, autrice del libro Mindfulness la mente consapevole, ha dimostrato con una serie di esperimenti che decidere allunga la vita e aumenta il benessere.

Gli esperimenti hanno coinvolto un gruppo di anziani. La dottoressa ha cioè voluto testare il potere benefico del “prendere decisioni” su persone a cui viene tolto via via il potere decisionale. Gli anziani, infatti, sono vittima di una deresponsabilizzazione crescente. Ebbene, tutti i vecchietti coinvolti nella ricerca hanno confermato la sua teoria.

Paradossalmente, privarsi dell’opportunità di scegliere significa incappare nella sensazione di essere impotenti. Ogni volta, quindi, che ti ritrovi di fronte a un dilemma pensa a questo aspetto. Ti consentirà di affrontare meglio il processo decisionale perché più scegli e più impari a scegliere.

2 – Fai valutazioni razionali

Spesso, gli esseri umani non ragionano in maniera razionale. Poniamo che tu debba decidere del tuo futuro universitario. Di solito, si tende a compiere la scelta considerata più utile. Nel caso degli studi è abbastanza frequente pensare alle opportunità lavorative, vale a dire alla spendibilità occupazionale della facoltà. Sulla scia di questo pensiero, scegli d’istinto ingegneria elettronica. Non è detto che non sia la facoltà giusta, ma prima di iscriverti devi prendere in considerazione una serie di fattori. Per aumentare cioè le capacità decisionali bisogna sempre:

  • individuare più opzioni possibili
  • valutare tutte le alternative esistenti stilando un elenco di pro e di contro

Nel caso, per esempio, degli studi universitari, devi tenere in considerazione anche altre facoltà affini ai tuoi interessi, la necessità o meno di completare con una laurea magistrale, i costi, la vicinanza dell’ateneo, la formazione in sede o la formazione e-learning e così via.

3 – Definisci gli obiettivi

Per capire come essere più deciso devi stabilire in anticipo di tuoi obiettivi. Procedere alla cieca è il modo migliore per fare scelte sbagliate e perdere la fiducia in sé stessi. Prima di valutare le opzioni disponibili, fermati sempre un attimo a riflettere e poniti la domanda: cosa voglio ottenere? Qual è il mio scopo?

In questo modo risulta più facile scartare tutte quelle opportunità che ti allontanano dal tuo obiettivo. Per fissarlo meglio puoi anche scriverlo nero su bianco. Il processo di scrittura, infatti, ti aiuta a fare chiarezza.

4 – Aumentare le capacità decisionali scomponendo e analizzando

Ogni decisione porta con sé sia conseguenze positive che problemi. Per aumentare le capacità decisionali devi allenarti a visualizzarli ed elencarli in anticipo. Per ciascuna delle opzioni di scelta a tua disposizione dovresti cioè:

  • elencare conseguenze positive e possibili problemi
  • definire l’impatto delle conseguenze/problemi
  • pensare alle possibili soluzioni

Immagina di essere uno studente che ha appena concluso la triennale in sociologia. Potresti cimentarti subito nel mondo del lavoro oppure proseguire con gli studi.

Scelta del lavoro

problemi/conseguenze positive

  • riduzione dell’età del primo impiego
  • maggiore possibilità di cumulare esperienza
  • impossibilità di insegnare per cui è necessaria la laurea magistrale
  • niente lavoro nella pubblica amministrazione. Per sostenere i concorsi bisogna essere in possesso della magistrale

impatto problemi/conseguenze

  • riduzione del ventaglio di opportunità lavorative
  • processo di collocazione professionale più lungo nel tempo

Scelta prosecuzione studi

problemi/conseguenze

  • maggiore specializzazione
  • prolungamento dello status di studente

impatto problemi/conseguenze

  • collocazione professionale più soddisfacente
  • maggiore possibilità di scegliere il proprio percorso professionale
  • aumento dei costi da destinare allo studio

Come vedi da una prima analisi ti sarà più semplice scegliere tra le due opportunità. Se poi aggiungi anche le eventuali soluzioni ai problemi emersi, prenderai la tua decisione senza ansie e patemi d’animo. 

5 – Monitora l’impatto delle decisioni prese

Non c’è niente di meglio per aumentare le capacità decisionali del monitoraggio delle decisioni prese. Ogni volta cioè che compi una scelta dovresti tenere un piccolo bilancio. Tiri le somme per giudicare quanto sei stato bravo nello scegliere un’opportunità al posto di un’altra. Il bilancio non sarà sempre positivo. Ma è importante analizzare anche gli errori e capire perché hai sbagliato. In questo modo sarai più preparato di fronte ai futuri bivi e tenderai a non ripetere più gli errori già commessi.

Allora, alla prima occasione utile seguirai i nostri consigli?

Credits immagine: DepositPhoto.com/1StunningArt

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali