informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Libri sul razzismo: i 5 titoli sul tema da avere nella libreria

Commenti disabilitati su Libri sul razzismo: i 5 titoli sul tema da avere nella libreria Studiare a Imperia

Libri sul razzismo? Tra le possibili letture da studente universitario forse queste non sono tra le più leggere ma neanche tra quelle da evitare perché potrai dare un doppio senso al tuo tempo libero. Da una parte potrai risposare la tua mente messa troppo sotto a causa delle lunghe sessioni di studio. Dall’altra parte potrai ampliare la tua sensibilità su un tema così importante e sempre così poco discusso in famiglia e a scuola.

Leggere letture sul razzismo è una pratica che in altri paese, più colti dei nostri, è normale ma ora anche in Italia ci si sta attrezzando in tal senso per fra sì che i giovani possano costruirsi una propria coscienza mattone dopo mattone. Le fondamenta non sono fatte di calcestruzzo ma di solide parole e concetti.

Se hai voglia di darti questo break culturale ma non sai da dove iniziare, ecco una mini-guida che ti svelerà 5 titoli da non perdere. Buona lettura.

Libri sul razzismo? Ne hanno scritti molti, per fortuna, e tanti di essi sono davvero di qualità. Sapere cosa scegliere per iniziare, però, è importante perché dimostra che le basi si mettono per bene o non si mettono più. Nell’ottica di insegnarti a gestire al meglio il tempo libero da studente, ecco cinque diversi testi sul tema del razzismo che devi mettere in libreria (poi) o sul comodino (prima).

Solomon Northup – 12 anni schiavo

Si tratta della famosa autobiografia di uno schiavo d’America, Northup, che vide la luce quando l’uomo riconquistò la libertà.  Tra percosse e violenze psicologiche, un uomo viene derubato della sua vita per 12 anni e finisce in giro per l’America a raccogliere cotone. La testimonianza è talmente forte che ne è stato tratto un film, di cui usiamo un’immagine come lancio del pezzo.

Compralo qui su Amazon.

Harper Lee – Il buio oltre la siepe

Negli anni trenta le differenze tra chi era bianco e nero erano al massimo della dannosità. Ecco perché racconta quel periodo la scrittrice usando la storia di due fratelli bianchi, Scout e Jem Finch, orfani di madre e figli di un avvocato, che devono difendere un uomo di colore, Tom Robinson, accusato di aver violentato una ragazza bianca. Tra processi e razzismo la colpevolezza del colore della pelle è evidente.

Compralo qui su Amazon.

Alex Haley – Radici

Nel 1976 questo capolavoro vide la luce dopo anni di indagini e ricerche. Lo scrittore va indietro nelle “radici” della sua famiglia, risalendo fino a Kunta Kinte, antenato venuto al mondo in Gambia nel 1750 e deportato come schiavo nell’America più razzista e violenta. Il libro è diventato anche una serie tv famosissima.

Compralo qui su Amazon.

Isabel Allende – L’isola sotto il mare

Ambientato tra i Caraibi e la Louisiana di fine Settecento, si parla del colore della pelle come di una prigionia interiore, vissuta all’interno di una cella edificata dalle loro stesse mani, guidate dalla smania di dominare e manipolare gli altri. Un piccolo gioiello psicologico e culturale.

Compralo qui su Amazon.

Bussoletti – Microcinici

Piccolo libro innovativo nel modo di narrare storie, ormai sintetizzate in schegge letterarie che la critica ha accolto con grande stupore, ci sono diversi episodi in cui si punta il dito sul razzismo tra cui si stagliano i due gioielli di racconto “Mostri” e “L’uomo nero”.

Compralo qui su Amazon.

Poesie sul razzismo

Non ci sono solo libri sul razzismo ma anche altre forma narrative le più note sono le poesie che in questo senso hanno saputo fare tantissimo. Di esempi ce ne sono tantissimi e ti consigliamo di andarteli a cercare sul web ma qui ci teniamo a mettere l’attenzione su una chicca.

La poesia di Nelson Mandela

Il grande uomo politico, come spesso accade, era anche un grande uomo di cuore e lo dimostrano queste parole sul razzismo che tutto il mondo ha amato da subito:

La nostra paura più profonda non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda è di essere potenti al di là di ogni misura.
E’ la nostra luce, non la nostra oscurità a terrorizzarci maggiormente.
Noi ci chiediamo: chi sono io per essere così brillante, stupendo,
pieno di talenti e favoloso?
In realtà, chi sei tu per non esserlo?
Tu sei un figlio di Dio. Il tuo giocare in piccolo non serve al mondo.
Non c’è niente di illuminato nel ridursi
perché gli altri non si sentano insicuri intorno a te.
Siamo nati per rendere manifesta la gloria di Dio che è dentro di noi. 
Essa non è in alcuni: è in tutti!
E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere, inconsciamente
diamo agli altri il permesso di fare la stessa cosa.
Nel momento stesso in cui siamo liberi dalle nostre paure,
la nostra presenza libera automaticamente gli altri.
*** Forse, oltre ai libri sul razzismo, ti interessano anche altri svaghi narrativi. Per esempio potresti farti una cultura con questo articolo sulle app per leggere manga ***

Adesso che conosci ben 5 libri sul razzismo da leggere, non dimenticarti di leggere anche i testi degli esami.

Non solo. Per il tuo bene, leggi anche tutti gli articoli che pubblichiamo sul blog accademico di Imperia o le risposte che daremo ai quesiti che ci porrai attraverso il form informativo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali